Font Size

Cpanel
Giovedì, 15 Novembre 2012 16:22

Punteruolo Rosso (Rhynchophorus ferrugineus)

Rate this item
(0 Voti)

Il Punteruolo rosso è un micidiale parassita di molte specie di palme. Vogliamo fornirvi alcune indicazione su questo parassita e la causa della rapida diffusione.

 Il Punteruolo rosso della palma è un coleottero curculionide, originario dell'Asia sudorientale e della Melanesia, dove ha provocati seri danni alle palme da cocco. A seguito del commercio di palme infette la specie ha raggiunto negli anni ottanta gli Emirati Arabi e da qui si è diffuso in Medio Oriente e in quasi tutti i paese del bacino meridionale del Mar Mediterraneo, poi in Spagna, ha successivamente raggiunto la Corsica e la Costa Azzurra francese. La prima segnalazione in Italia è del 2004 e si deve ad un vivaista di Pistoia che aveva importato delle piante dall'Egitto; successivamente si diffonde in Sicilia, Campania, portando alla morte centinaia di palme, nel Lazio, Liguria, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. La causa della rapida diffusione è principalmente il commercio di esemplari di palma infestati dall'insetto e non riconosciuti tali.

Descrizione del Punteruolo Rosso

Il punteruolo rosso "pupa": inizialmente è di colore bianco crema e quindi marrone negli stadi più avanzati.

Il punteruolo rosso "larva": è di colore biancastro con il capo marrone, l'apparato boccale masticatore è ben sviluppato, composto da 13 segmenti e non è dotato di zampe.

Il punteruolo rosso "uova": sono sottili di colore bianco crema, la femmina ne depone un numero variabile fra qualche decina e molte centinaia.

Il punteruolo rosso "adulto": presenta una livrea di colore rosso-brunastro, con macchioline nere nella parte superiore del torace. Ha un lungo rostro ricurvo, che nel maschio è più accentuato e ricoperto da una fitta peluria brunastra, alla sua base sono inserite le antenne. Sul dorso presentano delle striature e sono di colore più scuro.

Sintomi dell'infestazione

L'infestazione può per lungo tempo non presentare sintomi e manifestarsi solo in fase avanzata. I primi sintomi sono rappresentati da un anomalo portamento della chioma che assume un caratteristico aspetto divaricato "ad ombrello aperto". Nei casi più gravi si arriva alla perdita completa delle foglie. Nello stadio terminale della infezione si produce un vero e proprio "collasso" della pianta, solo a questo punto le colonie abbandonano la pianta attaccata migrando su un nuovo esemplare.

Metodi di lotta

Il controllo del Punteruolo rosso è problematico e molto difficile. Gli adulti si muovono con facilità e possono escludere eventuali barriere di produzione o di contenimento espandendo i focolai d'infestazione. In ambienti di recente introduzione, come in Italia, è di fondamentale importanza la profilassi al fine di evitare l'espansione del fitofago, intervenendo precocemente sui focolai d'infestazione. Si rivelano di particolare importanza le seguenti azioni:

  • il monitoraggio da parte degli Osservatori fitosanitari;
  • il mantenimento delle palme in buone condizioni nutrizionali e fitosanitarie;
  • l'adozione di tecniche di potatura e cure che riducano i possibili siti di penetrazione dell'insetto;
  • la distruzione dei focolai d'infestazione, rappresentati da palme attaccate, adottando accorgimenti finalizzati ad impedire lo sfarfallamento degli adulti (rimozione delle palme, allestimento di barriere fisiche di contenimento, distruzione con la trinciatura e con la bruciatura in tempi brevi).

 

Lascia un commento

© E.M.A. Garden di Marinucci Nicola, Via Moscato 2 - 86042 Campomarino (CB)
Mobile +39 338 7651333 +39 346 5819174 - Tel. e Fax +39 0875 538644
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  P.IVA 01438490706

Powered by ARKdeko'Mappa del sito