Martedì, 15 Ottobre 2013 09:52

Fiori autunnali: Narcisi

Scritto da  Ema Garden
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un fiore autunnale è il Narciso e in questo articolo vogliamo fornirvi alcuni metodi per la cura. Per saperne di più leggete il nostro articolo.

Il Narciso è una bulbosa, quindi sviluppa foglie e fiori a partire da un grosso bulbo sotterraneo, di dimensioni in genere vicine ai 5-7 cm di diametro o anche più, la gran parte dei narcisi fioriscono alla fine dell'inverno, producendo prima i fiori del fogliame, quindi per poter avere la fioritura è necessario che vengano interrati in autunno o a gennaio. Il fogliame è alto e raggiunge i 25-30 cm, e nastriforme i fiori sbocciano singoli, o a volte riuniti in 2-3 esemplari, all'apice di fusti eretti. Le foglie sono di colore verde chiaro.

I fiori hanno forma molto particolare, presentano una corona esterna, formata da petali chiamati lacinie, di colore chiaro e da una parte più interna a forma di trombone, in genere di colore più scuro. I narcisi selvatici sono di colore bianco o giallo, gli ibridi sono prevalentemente di colore simili, ma esistono ibridi di color rosati ed aranciati.

Si coltivano in piena terra o in vaso, utilizzando un substrato soffice e ricco, i bulbi vengono posti a dimora ad una profondità pari al loro diametro o anche un poco di più. Non necessitano di cure durante l'autunno e l'inverno; verso la fine dell'inverno, quando le giornate cominciano ad essere tiepide, i narcisi cominciano a produrre fiori, generalmente non necessitano di annaffiature durante il periodo di sviluppo vegetativo, poiché il clima è piovoso o umido. possono invece necessitare di annaffiature nel periodo in cui stanno sviluppando il fogliame ovvero in primavera inoltrata. Quando il fogliame si inizia a seccare dovremo sospendere qualsiasi annaffiatura e permettere alla pianta di entrare in riposo vegetativo fino all'anno successivo.

In genere da marzo-aprile, fino al marzo successivo i nostri narcisi non necessitano di alcuna cura, visto che sopportano senza problemi il gelo, il caldo e la siccità estiva nulla può sui i bulbi in riposo vegetativo. Perché loro immagazzinano nel bulbo ciò che servirà loro per la fioritura dell'anno successivo grazie alla fotosintesi clorofilliana, che viene praticata dalle parti verdi della pianta quindi in maggior parte dalle foglie. E quindi se noi, dopo che i fiori saranno appassiti decideremo di tagliare il fogliame, in questo modo otterremo di non avere fioritura l'anno successivo.

Importante rimuovere i bulbini più deboli che non crescono, in modo che non vadano a sottrarre sostanze nutritive ai bulbi più grandi. Quando facciamo questa operazione aggiungiamo al terreno del concime, specifico per piante da fiori, in modo da arricchire il terreno.  

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

In questa sezione trovi... (3)

L'esperto risponde

Invia le tue domande o curiosità al nostro team.
Pubblicheremo la risposta sul blog!

Cerca nel blog

Ema Garden (2)

Ricevi notizie green! (2)

Sottoscrivi la newsletter Ema Garden!
Privacy e Termini di Utilizzo