Giovedì, 23 Maggio 2013 14:20

Curare le Ortensie

Scritto da  Ema Garden
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'Ortensia è una bellissima pianta con un aspetto diverso dall'arbustivo al rampicante o a foglie decidue e sono di diversi colori. Belle piante da mettere in giardino e sui balconi. Scopriamo come curarle leggendo l'articolo.

Le ortensie hanno dei colori varianti dal bianco, al rosa, al blu, il colore dipende dagli elementi che compongono il terreno, ma avvolte il colore blu è alla base di alcune varietà, le ortensie a fiore bianco sono assolutamente refrattarie alla composizione del terreno e non diventano mai blu.

L'ortensia richiede molta acqua, specialmente nel periodo della fioritura, ma è sensibilissima ai ristagni, che quasi sempre la portano alla morte. Questa pianta preferisce una posizione semi-ombreggiate evitando il sole pomeridiano che la fa appassire. Grazie alla sua forza, l'ortensia può sopportare anche diversi gradi sotto lo zero. Le ortensie non sono piante da vaso e, dopo la prima fioritura si devono trapiantare in giardino in posizioni riparate.

Tutte le ortensie prediligono terreni di media acidità, ma contrariamente alle Azalee ed ai Rododendri, possono resistere bene anche in terreni neutri o anche leggermente calcarei. La potatura di queste piante consiste di togliere fiori appassiti può portare ad una seconda fioritura, a metà febbraio togliere i rami più deboli per sfoltire la pianta e, tagliare a metà della loro lunghezza i fusti fioriferi dell'anno precedente, senza toccare i germogli dell'anno che porteranno i fiori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

In questa sezione trovi... (3)

L'esperto risponde

Invia le tue domande o curiosità al nostro team.
Pubblicheremo la risposta sul blog!

Cerca nel blog

Ema Garden (2)

Ricevi notizie green! (2)

Sottoscrivi la newsletter Ema Garden!
Privacy e Termini di Utilizzo